Kevin Ceccon corona una grande rimonta a Budapest

Si conclude con una prestazione maiuscola il fine settimana ungherese di Kevin Ceccon, in occasione del quarto round del Blancpain GT Series Sprint Cup. Il bergamasco, sempre fedele ai colori di I.S.R. Team al volante dell’Audi R8 numero 74 con Franck Stippler, si è esibito in un recupero quasi impensabile nel toboga che sorge alle porte di Budapest. Rallentati da un treno di penumatici non propriamente performanti in qualifica, Kevin e Stippler avevano concluso la gara di qualificazione al sabato in ventiseiesima piazza dopo che il tedesco era stato penalizzato con un drive-through per un contatto nella seconda parte della corsa. Scattati quindi dalla tredicesima fila, Stippler e Ceccon hanno concluso la Main Race al quattordicesimo posto, su una pista dove i sorpassi sono pressoché impossibili.

Kevin Ceccon
“Budapest sulla carta era una pista Audi, ed i risultati lo hanno dimostrato. Il nostro passo gara ci avrebbe permesso di stare serenamente in Top-5 come già dimostrato a Zolder, ma la fortuna non ci ha assistito. Nelle prove libere, dove non abbiamo montato gomme nuove, siamo stati molto competitivi, ma purtroppo in qualifica la macchina non rispondeva come ci aspettavamo. La squadra non si è fatta prendere dal panico, e col secondo set in gara tutto è tornato sui livelli ottimali, ed abbiamo recuperato posizioni. Senza la penalità di Franck al sabato, partendo da metà gruppo, avremmo facilmente centrato la Top-10, obiettivo che ovviamente puntiamo a conquistare nell’ultima tappa al Nurburgring, il prossimo mese”.

Debutto per Kevin Ceccon a Budapest in GT

Dopo una lunga pausa, Kevin Ceccon è pronto a tornare in azione per il quarto appuntamento del Blancpain GT Series Sprint Cup sul circuito di Budapest. Quello magiaro è un tracciato che tanto ha significato nella carriera del ventitreenne pilota bergamasco, dove vi ha vinto la prima gara in Auto GP, nel 2011, e dove ha trionfato in GP3, nel 2015. Quella di questa settimana tuttavia, sarà la prima volta per Ceccon, lungo i 4381 metri dell’impianto che sorge alla periferia di Budapest, con una vettura a ruote coperte. Kevin infatti tornerà in azione dopo due mesi di vacanza forzata dato che da inizio luglio la serie Sprint del campionato promosso da SRO ha lasciato spazio alle attività riguardanti la 24 Ore di Spa, a cui Kevin ha comunque partecipato in veste di osservatore speciale, insieme ad ISR. Venerdì sarà però il momento di ricalarsi nell’abitacolo dell’Audi R8 LMS numero 74 della compagine ceca, al fianco di Frank Stippler.

Il programma del fine settimana

Venerdì 25 agosto 2017
Libere 1 – 10:00
Libere 2 – 14:15

Sabato 26 agosto 2017
Qualifiche – 9:40
Gara di Qualificazione – 14:50

Domenica 27 agosto 2017
Warm-up – 9:25
Gara – 14:20

Kevin Ceccon
“Finalmente questa lunga pausa estiva volge al termine. Non vedo l’ora di tornare a guidare, e Budapest è un tracciato molto particolare. Esattamente come per Zolder, ultimo appuntamento disputato dalla Sprint Cup, sorpassare sarà molto difficile, e gran parte dei giochi si decideranno già in qualifica. Visto tuttavia il potenziale che avevamo in Belgio, sono molto fiducioso. La squadra ha dimostrato anche negli appuntamenti dell’Endurance Cup di essere al top, quindi aspettiamo di accendere i motori per capire dove sono anche i nostri avversari. In questi giorni ho lavorato un po’ al simulatore di ISR Racing nella sede di Praga, in modo da avere un’idea di come adattarmi al tracciato con una vettura Gran Turismo”.